Il piacere di godere del tempo, l’ammirare un tramonto, gustare una fresca spremuta in campagna o fermarsi estasiati difronte ad un’opera d’arte sono tutte caratteristiche dell’italian lifestyle, modus vivendi che continua a catturare attenzioni e apprezzamenti da parte di chi vive al di fuori del Bel Paese.

Godersi al meglio il tempo libero è un’arte. Oggigiorno lo sbagliato uso della tecnologia ci porta a sopravvivere, diventando spettatori delle vite di altri, piuttosto che liberi attori delle nostre esistenze. Tuttavia, mediante la ricerca “Qualità della vita 1990.2019”, il Sole 24 Ore fotografa l’Italia mediante un’interattiva indagine sulla qualità della vita. La stessa tecnologia, utilizzata bene, ha generato uno scambio virtuso di dati, capace di testimoniare quali siano i luoghi migliori nei quali vivere.

Mediante 12 indicatori che indagano delle componenti del tempo libero, sono stati valutati i seguenti parametri:

  • densità turistica;
  • permanenza nelle strutture;
  • ricettività e natura;
  • tutti gli spettacoli;
  • ristoranti e bar;
  • librerie;
  • cinema;
  • teatro;
  • spesa in cinema e teatro;
  • concerti;
  • mostre ed esposizioni;
  • sport.

 

La classifica emersa da questa ricerca è la seguente:

  • Rimini in prima posizione;
  • Firenze in seconda posizione;
  • Venezia in terza posizione;
  • Trieste in quarta posizione;
  • Milano in quinta posizione.

 

Questa lettura e la posizione di Rimini come prima in classifica ci raccontano che oggi il turismo dura 12 mesi all’anno.

Superata la visione “Rimini Rimini” degli anni passati, ancorata al solo turismo balneare, si conferma la tendenza ad essere turisti “slow”, dalla voglia di godere lentamente del tempo e delle bellezze del luogo in cui si è, senza fretta e senza ansie.

Sviluppo sostenibile e investimenti sono strategie che hanno catturato non solo il sindaco di Rimini, ma anche quelli degli innumerevoli comuni italiani.

Questo dato dovrebbe far riflettere tutte le realtà che si trovano a lavorare nel e con il terzo settore, dai fornitori di alberghi alle agenzie che si occupano di comunicare i servizi e le offerte di intrattenimento. Se ogni mese è un buon momento per andare in vacanza, non vi sembra ci sia margine di ricchezza per tutti?

Invitiamo ad un maggiore dialogo tra gli attori coinvolti per creare pacchetti e percorsi attraverso i quali godere al meglio del tempo libero, studiati per valorizzare realmente il territorio nel quale si opera e i clienti di riferimento.

In vostro aiuto segnaliamo lo strumento di ricerca Metanalisi Settoriale di Brix Smart Research, per conoscere il mercato e le realtà più forti sul medesimo, con le quali creare collaborazioni e partnership.

Metanalisi Settoriale fornisce dati sul settore economico oggetto di analisi e da la possibilità di ottenere:

  1. il numero di aziende complessivo con suddivisione per forma giuridica
  2. il fatturato del settore con il numero di aziende per fascia fatturato
  3. la distribuzione geografica delle aziende del settore
  4. I top ten: le 10 aziende più performanti in termini di fatturato generato

Il prodotto a cura di Brix Smart Research può essere conosciuto nel dettaglio scrivendo al seguente indirizzo e-mail: info@brix-research.com.

Buona ricerca e buona selezione dei collaboratori!

 

Articolo a cura di Fabiana Ielacqua – redazione Brix Smart Research