Il contenuto proposto intende spingere ad una riflessione sul crescente impatto che dati e informazioni stanno acquisendo nelle nostre vite, lavorative e private, offrendo una visione inedita di chi, con i dati, opera quotidianamente. Come si pongono i moderni istituti di ricerca nei confronti della condivisione delle informazioni? Qual è il rapporto tra la cultura dell’informazione e il “creare consapevole”? Oggi esistono realtà che possono offrire strumenti innovativi per fare ricerca in modo sostenibile.

Il termine creare etimologicamente significa “fare”. L’azione - o il fare - spinge ad attivarsi per concretizzare un pensiero o una visione in qualcosa di tangibile e la concretizzazione di questo processo creativo termina in una invenzione. In un mondo del lavoro che richiede costanti invenzioni di forma a discapito dei contenuti, è possibile affermare che la vera innovazione è tutelare l’attività del pensiero, liberandola da scorretti riti e nozioni. Diffondere cultura e fare cultura dell’informazione diviene azione indispensabile per un “creare consapevole”; una buona strategia creativa non è più sufficiente a garantire innovazione se alla base c’è un pensiero - o coscienza, per utilizzare il termine del designer contemporaneo Stefan Sagmeister – debole. Sostenibilità della cultura e cultura della sostenibilità divengono due azioni che il progettista, il consulente, il marketer e con sempre più frequenza anche l’imprenditore, dovranno mettere in campo nel flusso di lavoro, tendente sempre più a forme di matching e cooperazioni. La raccolta di dati e la fase di ricerca sono momenti preziosi del processo creativo e diventano la vera ricchezza presente e futura. Il terzo millennio ha bisogno di una semplificazione della raccolta, della lettura e della condivisione dei dati, arrivando a garantire una comunicazione fluida e trasparente per imprenditori e consumatori e parallelamente anche le economie legate alla ricerca hanno bisogno di essere sostenibili e vantaggiose per l’intera umanità.

Brix Smart Research risponde aquesti bisogni con una serie di prodotti-ricerca e prodotti-consulenza definibili Pop. Pop nel seno di popular, sostenibili da tutti.

Per maggiorni informazioni: info@brix-research.com