FiveDesign è il nome del gruppo di giovani studenti che ha vinto il contest Brix Smart Research, promosso presso l'Istituto Salesiano di Bologna. Abbiamo deciso di intervistare i ragazzi e scrivere di loro sui nostri canali per omaggiarli dell'impegno dimostrato durante l'intero progetto. Vista la vicinanza alla chiusura dell'anno scolastico, con l'obiettivo di disturbare il meno possibile, ci siamo avvalsi dell'aiuto della Prof.ssa Fabiana Ielacqua, loro docente di grafica e progettazione per i servizi commerciali e pubblicitari, che ha sottoposto ai ragazzi le nostre domande e ha risposto a sua volta, ai quesiti a lei riservati.

Da questa condivisione è emerso un quadro inaspettato, una nuova conoscenza dei giovani e della loro generazione.

Brix Smart Research - Non deve essere stato semplice guidare un gruppo di trenta studenti nella progettazione di un settore complicato come il nostro, le ricerche di mercato. Come docente, quale metodo didattico ha utilizzato?

Prof.ssa Fabiana Ielacqua - Il compito di ogni docente dovrebbe essere quello di avere fiducia nel potenziale di ogni singolo studente. Questo è il punto base, se manca questo fattore, non ha senso mettere in atto nessun'altro tipo di strategia o competenza. Il metodo didattico al quale mi ispiro e che sovente applico si chiama "Educazione al valore", formulato dal pedagogista e mio maestro, Tsunesaburo Makiguchi. Educare al valore significa educare al benessere di una società. Per essere più chiara, una società che si trova in una condizione di benessere è composta da individui felici e realizzati e per avere studenti felici, il mio compito è quello di metterli di fronte alle loro paure e ai loro limiti, invitandoli a tirare fuori il coraggio e la volontà di superare quella determinata prova o quell'ostacolo. "Gioisci per quel che c'è da gioire e soffri per quel che c'è da soffrire" è una massima che il mio maestro ripeteva spesso. Tradotto in altri termini, ho sempre lodato ogni singolo ragazzo per ogni suo progresso e ho fatto notare, attraverso il dialogo autorevole, mai autoritario, le criticità. Gli studenti sentono se un docente ha stima e rispetto nei loro confronti e quando percepiscono che hanno davvero gli strumenti per svolgere un compito, danno il massimo per arrivare al raggiungimento dell'obiettivo. Il mio compito è quello di insegnare loro come utilizzare questi strumenti, lasciando emergere il loro potenziale creativo. Altra metodologia che metto in atto è il design thinking. Essendo specializzata in design management, non avrei potuto fare altriementi!

Brix Smart Research - Ricerche di mercato ed educazione. Come è stato per un gruppo di giovani studenti, il primo impatto con Brix Smart Research?

FiveDesign -  Quando ci è stato consegnato il brief per questo progetto ci siamo un po’ spaventati perché non sapevamo bene cosa fossero le ricerche di mercato e non sapevamo neanche da dove partire per svolgere ciò che Brix ci aveva commissionato. Il primo impatto è stato abbastanza duro ma la curiosità non è mancata e questo ci ha dato la forza per dire “Bene, questa è una nuova esperienza, non sarà semplice ma neanche impossibile, quindi perché non buttarsi in questo nuovo mondo?!”. Avevamo tutte le carte in regola per riuscire a realizzare un progetto così complicato e per raggiungere l'obietivo finale ha contribuito l'intero gruppo. E questo è stato fondamentale!

Brix Smart Research - Cosa vi ha ispirato per questo progetto?

FiveDesign - Inizialmente dovevamo creare la mascotte/testimonial Brix, ed abbiamo pensato principalmente a ispirazioni del mondo animale, per poi passare a quello degli oggetti. Focalizzandoci sul concetto di "ricerche" di mercato siamo arrivati - dopo un lungo brainstorming - ad una soluzione semplice ma efficace, ovvero la lente di ingrandimento. Aggiungendo qualche dettaglio come la cravatta - per rendere la lente seria e professionale – e un paio di baffi - per rappresentare l'esperienza che l’azienda ha in questo settore - abbiamo creato Mr. Zoom, la mascotte perfetta per Brix Smart Research.

Brix Smart Research - Tra i tanti lavori che vi abbiamo chiesto di realizzare, qual è stato quello che vi ha coinvolto e appassionato maggiormente?

FiveDesign - Il lavoro che ci ha coinvolto maggiormente è stato la realizzazione del piano editoriale per Facebook, a cui abbiamo dato come tema il “Giro del Mondo” con protagonista la nuova mascotte di Brix, Mr. Zoom. Ci ha appassionato particolarmente perché abbiamo dovuto svolgere una ricerca sulle innovazioni presenti in diverse parti del mondo che abbiamo successivamente inserito nei visual dei post. Abbiamo imparato cose nuove per quanto riguarda il fatturato delle multinazionali, le nuove tecnologie e tanto altro!

Brix Smart Research - Presentare davanti a un cliente non è cosa semplice anche se, in sede di presentazione, ha colpito molto la vostra sicurezza e capacità espressiva. Avete raccontato un tema complicato come le ricerche di mercato in maniera semplice e chiara. Come avete raggiunto questa padronanza? Noi alla vostra età eravamo distanti dal mondo del lavoro. Svelateci il vostro segreto!

FiveDesign - Presentare davanti ad un cliente non è stato facile. La sicurezza l’abbiamo appresa durante il percorso che ci ha impegnati nella realizzazione del progetto. Siamo cresciuti molto dal punto di vista professionale e abbiamo migliorato il linguaggio, cercando di avvicinarci sempre di più ad una performance concreta. Abbiamo comunque voluto mantenere la semplicità di un linguaggio pulito per essere comprensibili ad un pubblico ampio. Il segreto è stato sostenerci e aiutarci gli uni con gli altri, in modo da compensare e colmare le mancanze presenti tra di noi. Abbiamo lavorato come un vero team.

Brix Smart Research - Ricerca e comunicazione sono sempre più coese. Dopo questa esperienza, che importanza attribuite alla ricerca e quali suggerimenti vi sentite di dare ad altri giovani studenti, come voi?

FiveDesign - Sicuramente al giorno d'oggi la ricerca è sempre più importante e necessaria. Dopo questa esperienza, grazie allo studio mirato, abbiamo preso conoscenza del settore e ci siamo resi conto che probabilmente ci servirà sempre, anche per le piccole cose. Consigliamo ai ragazzi giovani di usufruire sempre della ricerca e della comunicazione che ci viene offerta perché potrebbe davvero esserci utile. Noi non ne eravamo convinti, ma dopo questa opportunità abbiamo capito molto.

Brix Smart Research - Ci farebbe piacere parlare di voi. Raccontatevi in tre righe.

FiveDesign - Noi siamo un gruppo di studenti oramai alla conclusione del grande percorso chiamato Scuola. Alcuni di noi entreranno nel mondo del lavoro, altri andranno all'università e saremo impegnati in attività nuove. Questo un po' ci spaventa, ma siamo comunque curiosi e con buoni propositi per il mondo del lavoro e il mondo accademico. Ce la faremo? Chissà!

Brix Smart Research - Questa esperienza è giunta al termine. Com'è il bilancio agli occhi del docente?

Prof.ssa Fabiana Ielacqua - Il bilancio può dichiararsi positivo sulla base di dati concreti. Il cliente Brix Smart Research ha espresso commenti positivi, arrivando a lodare tutti i gruppi che hanno partecipato al progetto per la capacità espressiva e creativa. Ha decretato un vincitore, offrendo al gruppo selezionato un compenso del valore di 1000 euro e dall'altro lato, i ragazzi hanno imparato la coesione e la gestione del lavoro in gruppo. Altra importante competenza raggiunta è quella di lavorare e progettare seguendo tempistiche reali, con scadenze settimanali. Questa modalità ha creato qualche scompenso, soprattutto in una fase iniziale, ma fortunatamente la classe ha compreso che al quinto anno i giochi sono finiti, arrivando ad allenarsi per essere davvero pronta per il mondo del lavoro o il mondo accademico. Questo allenamento può avvenire in un solo modo: lavorare come se si fosse già professionisti.

L'intervista è conclusa. Grazie a tutti gli studenti e i docenti coinvolti.

La ricerca è semplice. Come Brix Smart Research.